• Biologico e Ogm: il Prodotto Finale

    Biologico o OGM? Cosa Scegliere

     

    Coltura convenzionale

    biologico-e-ogm

    Ammette il ricorso all’uso di sementi geneticamente modificate (OGM). Nonostante i numerosi dibattiti in materia di alimenti e coltivazioni transgeniche, in molti paesi del mondo, grandi esportatori di prodotti agricoli e alimentari, è consentito l’uso di sementi OGM. Il nostro sito si occuperà in modo dettagliato degli OGM in uno speciale dedicato, ma possiamo anticipare che non sono pochi i dubbi riguardo i possibili effetti di queste sostanze sull’ambiente e sul nostro organismo. Minacce alla biodiversità (coesistenza delle diverse specie naturali nel nostro pianeta), minacce alle colture tradizionali (tramite contaminazione da polline OGM), alla salute dell’uomo (rischio di allergie e di alterazione delle difese immunitarie) sono soltanto alcuni dei problemi evidenziati come possibili risultati dell’uso di sostanze OGM, che rimangono ancora aperti e senza una risposta ben definita.

    Coltura biologica

    Divieto assoluto di sostanze contenenti OGM. E questo divieto è previsto in ogni ambito di produzione e trasformazione, sia in campo agricolo che in quello zootecnico (nell’alimentazione degli animali), a garanzia di un prodotto totalmente OGM free.

    Prodotto Finale

    Coltura convenzionale

    L’apparenza inganna. Accade abbastanza spesso che, dopo aver acquistato prodotti da agricoltura convenzionale dall’aspetto incredibilmente grande, bello e colorato, ci accorgiamo che il loro sapore non si conferma all’altezza delle nostre aspettative. Le piante trattate con sostanze chimiche, infatti, producono frutti che trattengono una maggiore quantità di acqua (da qui le grandi dimensioni e il sapore meno deciso), e allo stesso tempo sono carenti di vitamine ed oligoelementi utili. Le proprietà nutritive tipiche di frutta e verdura diminuiscono, e allo stesso tempo si corre il rischio che le sostanze chimiche utilizzate per la conservazione dei prodotti lascino dei residui che vengano assorbiti anche dal nostro organismo.

    Coltura biologica

    biologico

    Sano e buono. I prodotti da agricoltura biologica, privi di sostanze chimiche di sintesi, sono alimenti sicuri dal punto di vista qualitativo sia per gli adulti sia per i bambini, in genere più esposti al rischio di assimilare sostanze tossiche eventualmente presenti nel cibo.

    Per quanto riguarda i valori nutrizionali, alcuni studi hanno confermato che i prodotti biologici hanno un minore contenuto di acqua, e una maggiore concentrazione di vitamine e sali minerali. Sul sapore ci sono opinioni differenti. I sostenitori del bio dichiarano di riscontrare un gusto migliore dei cibi, di trovarli saporiti “come quelli di una volta”, altri studi dimostrano che non esistono significative differenze di sapore rispetto ai prodotti convenzionali. In ogni caso, sicuramente il fatto che il metodo biologico rispetti la stagionalità delle colture e consenta ai frutti un periodo più lungo di maturazione sulla pianta, non può che migliorare le caratteristiche del prodotto finale, anche dal punto di vista del gusto.

    Conservazione

    Conservazione convenzionale

    Radiazioni ionizzanti ed additivi. Molti prodotti alimentari di uso comune sono sottoposti a trattamento con radiazioni per garantirne una maggiore conservazione nel tempo. Sono radiazioni nocive che possono causare alterazioni cellulari e genetiche negli organismi viventi.

    Conservazione biologica

    Divieto di utilizzare radiazioni ionizzanti e additivi chimici. Gli additivi naturali consentiti sono elencati e disciplinati dalla legge comunitaria (Reg. CEE 2092/91 e successive modifiche e integrazioni).

    Breve video su cosa è il biologico e cosa sono gli OGM:

    Categories: Coltivare Bio

    Tag:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    * Copy This Password *

    * Type Or Paste Password Here *